Sabato 2 aprile ha avuto inizio la settima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival prodotto dall’Apulia Film Commission con la collaborazione del Comune di Bari, il sostegno della Società Italiana degli Autori ed Editori per il Tributo a Ettore Scola, con RAI main media partner e con sponsorship di Mercedes-Motoria.

Questo festival ha come scopo principale, nelle sue diverse sezioni, di narrare l’arte, il talento, il lavoro degli attori e delle attrici italiani.

La location scelta è la città di Bari e i suoi diversi spazi artistico culturali dove si terranno rassegne cinematografiche, mostre dedicate, workshop, rassegne stampe, diversi premi e molto altro ancora.

Importante sottolineare l’ampio tributo ad Ettore Scola, regista che ha dedicato il suo tempo alla creazione di questo festival fino a pochi giorni prima della sua scomparsa. A lui verranno dedicati un libro, una serie di incontri e dibattiti sul suo lavoro, con una retrospettiva essenziale che si incrocerà con quella per Marcello Mastroianni, attore scomparso 20 anni fa (19 dicembre 1996).

Dunque il tema centrale del prossimo Bif&st sarà Scola-Mastroianni 9½ giacché il regista ha diretto più di chiunque altro l’attore scomparso 20 anni fa: hanno lavorato insieme in ben 9 film di lungometraggio, più un film ad episodi.