Cresce dunque l’attesa per Cannes 71 e cominciano così anche i primi “toto-movie” legati ai film che saranno sottoposti al vaglio della giuria presieduta da Cate Blanchett. Tra gli italiani, se la presenza di Loro di Paolo Sorrentino appare scontata, buone sensazioni giungono anche per Dogman di Matteo Garrone e per il remake di Suspiria targato Luca Guadagnino. Fra i titoli internazionali, invece, quasi certa la presenza dei registi Terrence Malick e Yorgos Lanthimos mentre decisamente più deboli sono le speranze di vedere in concorso Woody Allen, al centro della bufera molestie; dita incrociate, infine, per The Life and Death of John F. Donovan di Xavier Dolan.